Servizi rivolti alle imprese ed ai privati

News Consulta l'archivio delle news
Eventi Consulta tutti gli eventi
Associazione Visuristi

Nata il 23 gennaio 1993, l’A.V.I. (Associazione Professionale Esperti Visuristi Italiani) ha da sempre lavorato per tutelare e garantire la professionalità dei visuristi.
Inizialmente radicata nelle regioni del Nord e del Centro Italia, l’Associazione, grazie a una tenace diffusione sul territorio, ben presto raccoglie l’adesione, a livello nazionale, di numerosi professionisti contando oltre 180 soci e più di mille addetti.

L’intenso lavoro ultraventennale dedicato alla tutela della categoria è stato compensato, poi, con l'approvazione della Legge n. 4 del 14 gennaio 2013 che ha riconosciuto le professioni non regolamentate. La legge è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale ed è entrata in vigore il 10 febbraio del 2013.

Il passo successivo è stato l'inserimento dell'AVI, il 16 ottobre del 2013, nell'elenco delle Associazioni Professionali, tenuto al Ministero dello Sviluppo Socio Economico, (www.sviluppoeconomico.gov.it). In questo modo l’A.V.I. può rilasciare un Attestato di Qualità riservato esclusivamente ai propri iscritti mentre questi ultimi possono, a determinate condizioni, utilizzare il riferimento all'Associazione come marchio di attestazione di competenza professionale.

L’iscrizione dell'AVI all'UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione) rappresenta un ulteriore importante passo in avanti verso la certificazione delle competenze e della professionalità dell'Esperto Visurista, in linea con le disposizione del D.Lgs. n. 13/2013 (G.U. n. 39 del 15 febbraio 2013) che - in attuazione dell'articolo 4, commi 58 e 68, della Legge Fornero (L. n. 92/2012) - disciplina l'attività di individuazione, validazione e certificazione delle competenze acquisite dalla persona in contesti formali e informali, ossia durante la sua vita personale, di studio e di lavoro.

In sintesi le tappe più importanti del viaggio dell’A.V.I.
2000 Adesione al COLAP - Coordinamento Libere Associazioni Professionali
2002 Inserimento nella banca dati delle professioni non regolamentate del CNEL (Consiglio Nazionale dell’Economia e del Lavoro)
2004 Adesione a PIU (Professioni Intellettuali Unite)
2010 Inserimento nel codice ATECO 82 99 40 (codice ATECO 2007) Richiesta di certificati e disbrigo pratiche - ATTIVITA’ DEI VISURISTI
2012 Adesione all’UNI (Ente Nazionale Italiano di Unificazione)
2013 Adesione a CONFASSOCIAZIONI (Confederazione Associazioni Professionali)
2013 Riconoscimento come associazione professionale non regolamentata (L. 4/2013) e inserimento sul sito web del Ministero dello Sviluppo Socio Economico (www.sviluppoeconomico.gov.it) tra le associazioni abilitate a rilasciare un Attestato di Qualità riservato ai propri iscritti.
2013 Annoveramento, con Decreto del Ministro della Giustizia, di concerto con il Ministro per gli Affari Europei, tra le Associazioni non regolamentate, quale soggetto che può essere consultato in sede di proposte in materia di piattaforme comuni* di cui all’art. 4*lettera n) del D.L. 206 del 9 - 11 – 2007

*piattaforma comune»: l’insieme dei criteri delle qualifiche professionali in grado di colmare le differenze sostanziali individuate tra i requisiti in materia di formazione esistenti nei vari Stati membri per una determinata professione. Queste differenze sostanziali sono individuate tramite il confronto tra la durata ed i contenuti della formazione in almeno due terzi degli Stati membri, inclusi tutti gli Stati membri che regolamentano la professione in questione. Le differenze nei contenuti della formazione possono risultare dalle differenze sostanziali nel campo di applicazione delle attività professionali”

 


pmi.it

CANONE RAI: ARRIVANO BOLLETTE CON ADDEBITI NON DOVUTI

Arrivano le prime bollette con addebiti del canone Rai non dovuti. Secondo le Associazioni dei consumatori sono moltissime le segnalazioni degli utenti che, pur avendo presentato la dichiarazione di non detenzione dell’apparecchio televisivo nei termini previsti, si sono visti recapitare una bolletta che comprende anche 70 euro di canone. Altro errore estremamente diffuso è l’addebito […]

L’UE NON MULTA SPAGNA E PORTOGALLO

La Commissione Ue non darà nessuna sanzione a  Spagna e Portogallo per non aver ridotto il loro deficit e quindi violato le regole del Patto di stabilità. La decisione è stata presa dal collegio dei commissari che ha tenuto conto delle difficoltà economiche e degli sforzi fatti finora dai due Paesi. Lo hanno annunciato i commissari […]

L’INAIL DA’ 21 MLN AGLI IMPRENDITORI PER REINSERIRE I DISABILI

Sono 95 mila euro per il superamento e l’abbattimento delle barriere architettoniche nei luoghi di lavoro, 40 mila euro per l’adeguamento e l’adattamento delle postazioni di lavoro e 15 mila euro per la formazione. Sono questi i limiti delle risorse finanziarie stanziate dall’Inail (21 milioni di euro per il 2016), per ciascun progetto e per […]

CANONE TV SBAGLIATO, NON VA PAGATO

Il canone tv in bolletta non va pagato se si ritiene che l’addebito fatto non sia corretto. Questo il post dell’Agenzia delle entrate apparso in questi giorni nella sua pagina Facebook: pagate solo la quota dell’energia nel caso in cui l’addebito in bolletta del canone tv sia sbagliato nonostante (caso più frequente) si sia presentata l’autodichiarazione […]

TIR: AL VIA I CONTRIBUTI ALLA FORMAZIONE

  E’ in fase di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale il decreto che individua le modalità per lo svolgimento dell’attività di formazione finanziata per l’anno 2016. Le risorse stanziate ammontano a 10 milioni di euro.   E’ bene ricordare che l’attività formativa è destinata alle imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi iscritte al REN […]

Mappa Italia MOLISE EMILIA ROMAGNA VENETO PIEMONTE UMBRIA SARDEGNA TOSCANA TRENTINO ALTO ADIGE FRIULI VENEZIA GIULIA CALABRIA ABRUZZO LAZIO VALLE D´AOSTA BASILICATA MARCHE CAMPANIA LOMBARDIA LIGURIA SICILIA PUGLIA
VIDEO
VIDEO
VIDEO

Seguici su youtube